Protesi capitello radiale tempi di recupero

Protesi capitello radiale tempi di recupero

Tempo di recupero della sostituzione della testa radiale

Lo scopo di questo studio è quello di raccogliere i dati clinici e radiografici della casistica dei pazienti trattati chirurgicamente per frattura del radiocapitello e sottoposti a sostituzione protesica con protesi modulare metallica del radiocapitello con stelo liscio presso il Dipartimento Spalla-Gomito dell’Istituto Ortopedico Rizzoli, al fine di valutare i risultati clinici e radiografici ad almeno 10 anni dall’intervento.

Lo scopo dello studio è quello di raccogliere i dati clinici e radiografici della casistica dei pazienti (circa 30 casi) trattati chirurgicamente dal 2003 al 2011 presso il Dipartimento Spalla-Gomito dell’Istituto Ortopedico Rizzoli per frattura radio-capitellare con sostituzione protesica con una protesi radio-capitellare metallica modulare con stelo liscio al fine di valutare i risultati clinici e radiografici ad almeno 10 anni dal trattamento. I pazienti saranno contattati per eseguire un esame clinico e un controllo radiografico presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli.

Si tratta di uno studio interventistico con valutazione clinica e radiografica, a FU di almeno 10 anni, di pazienti trattati chirurgicamente con sostituzione protesica per frattura radio-capitellare presso il reparto spalla-gomito dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.

Tecnica di sostituzione della testa radiale

Un arto superiore pienamente funzionale dipende dalla stabilità dell’articolazione del gomito. Le fratture possono compromettere questa stabilità e le fratture della testa radiale rappresentano il 30% delle fratture del gomito [1]. L’incidenza delle fratture della testa radiale ha un andamento bimodale, con un picco a 37 anni per gli uomini e 52 per le donne (Fig. 1; [1,2,3]). Il meccanismo di lesione è più comunemente una caduta su una mano tesa; tuttavia, qualsiasi meccanismo che applica una forza assiale lungo l’asse lungo del radio può essere causale. Le donne tendono a subire lesioni a bassa energia, mentre i maschi più spesso subiscono lesioni ad alta energia [2]. La rottura degli importanti stabilizzatori legamentosi dell’articolazione del gomito sono anche comuni con le fratture della testa radiale.Fig. 1Incidenza delle fratture della testa radiale. L’età del picco di incidenza delle fratture della testa radiale per i maschi (linea blu) e le femmine (linea rossa). (Per gentile concessione di [2])Immagine a grandezza naturale “Un arto superiore pienamente funzionale dipende dalla stabilità dell’articolazione del gomito”.

  Recuperare foto cancellate dal cellulare

I criteri di ritorno al gioco per la partecipazione sportiva ricreativa e/o agonistica non sono ben stabiliti in seguito alla chirurgia per le fratture della testa del radio. Il gomito operato dovrebbe essere confrontato con il gomito non operato per quanto riguarda la stabilità, la forza e il ROM e alla fine dovrebbe essere presa una decisione congiunta con il contributo sia del paziente che del chirurgo. In generale, il ritorno al gioco non dovrebbe essere previsto prima di 3 mesi dopo l’intervento per le fratture isolate di Mason II dopo l’ORIF e non prima di 6 mesi per le lesioni più complesse con riparazioni dei tessuti molli associati.ComplicazioniA prescindere dal trattamento, la complicazione più comune è la rigidità [28]. Questo è il motivo per cui è importante lavorare sul ROM del gomito all’inizio del processo di recupero. In un ampio studio multicentrico, le complicazioni successive più comuni sono state l’instabilità e l’osteoartrite post-traumatica, viste rispettivamente nel 36,5 e 29,2% dei casi [28]. Come previsto, l’instabilità ricorrente era più comune dopo il trattamento delle fratture di tipo III e IV. Una grande percentuale dei pazienti che hanno sviluppato l’osteoartrite erano quelli con fratture di tipo II trattate non chirurgicamente, motivo per cui è importante consigliare i giovani pazienti riguardo a questo rischio se stanno considerando un trattamento non operativo. Le successive complicazioni più probabili sono quelle legate all’hardware, tra cui l’hardware doloroso, l’hardware che limita il ROM, la perdita di fissazione o il fallimento dell’hardware, e il fallimento, la dislocazione o la mobilizzazione della protesi RHA.Conclusione pratica

  Recuperare chat cancellate instagram

Dolore da sostituzione della testa radiale

Nei contenuti della rivista, la priorità è data agli articoli di ricerca originale sulla specialità, che è anche il suo obiettivo principale; la pubblicazione dei migliori articoli di ricerca originale in spagnolo. In ogni numero pubblica anche uno o due casi clinici di grande interesse per i lettori, dato che di solito sono casi eccezionali e difficili da diagnosticare o trattare. Le sezioni Aggiornamenti e Lavori di Ricerca sono di grande interesse per gli specialisti, grazie all’accurata selezione degli argomenti.

Il Comitato Editoriale è composto da 10 membri indipendenti, specialisti di riconosciuto prestigio che non sono associati agli organi direttivi della Società. Tutti i lavori sono valutati alla cieca da almeno 3 peer reviewer, i cui giudizi sono infine supervisionati dall’Editor della particolare area di conoscenza e dal Journal Editor in Chief. Il Journal è incluso nei principali database: MEDLINE/PubMed, IME, EMBASE, Bibliomed, SCOPUS e IBECS.

Complicazioni della sostituzione della testa radiale

Il Dr. Athwal o un suo parente stretto ha ricevuto royalties da IMASCAP e Wright Medical Technology; è consulente retribuito di DePuy, A Johnson & Johnson Company, Smith & Nephew, e Wright Medical Technology; ha ricevuto sostegno alla ricerca o istituzionale da DePuy, A Johnson & Johnson Company, Exactech, Smith & Nephew, Tornier, e Zimmer; e serve come membro del consiglio, proprietario, ufficiale, o membro del comitato del Journal of Shoulder and Elbow Surgery. Nessuno dei seguenti autori o qualsiasi membro della famiglia ha ricevuto qualcosa di valore da o possiede azioni o opzioni su azioni in una società commerciale o istituzione collegata direttamente o indirettamente all’argomento di questo articolo: Dr. Chan, Dr. Chinchalkar, e Dr. Pipicelli.

  Ernia disco cane recupero senza intervento

Le fratture della testa radiale sono le più comuni fratture dell’adulto intorno al gomito. La testa radiale funge da stabilizzatore contro le forze valgo, assiali e posterolaterali. La chirurgia mira a ripristinare la congruenza e la stabilità dell’articolazione con la riduzione aperta e la fissazione interna (ORIF) o l’artroplastica della testa radiale. Questo permette un range di movimento del gomito (ROM) precoce e stabile nel postoperatorio e la rotazione dell’avambraccio per prevenire la rigidità e la disabilità a lungo termine. Il regime di riabilitazione specifico dopo l’intervento dipende fortemente dalle lesioni ossee e/o legamentose associate.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad