Cruise control come funziona

Cruise control come funziona

Toyota cruise control come usare

In generale, sì. Il controllo di crociera può aiutarvi a diventare più efficiente nel consumo di carburante e può aiutarvi a risparmiare una media del 7-14% sul gas grazie alla sua capacità di mantenere una velocità continua. In confronto, il cambiamento costante di accelerazione e decelerazione del conducente che mette il piede sui pedali può mangiare più gas. Secondo uno studio condotto da Natural Resources Canada, il veicolo ha consumato il 20% in più di gas quando la velocità dell’auto fluttuava tra 47 e 53 mph (75-85 kph) ogni 18 secondi rispetto alla calibrazione del cruise control a 50 mph (80 kph).  Tenete a mente che il controllo della velocità di crociera è solo efficiente dal punto di vista del consumo di carburante quando viene usato su condizioni di strada piana, senza congestione del traffico, o su percorsi in salita o in discesa.  Tuttavia, se state guidando su condizioni di collina che cambiano continuamente o su forti pendenze, si raccomanda di disattivare la funzione di controllo di crociera.  Presumibilmente, i sistemi di controllo di crociera di alta qualità dovrebbero essere in grado di gestire le colline improvvise, ma tenete presente che il risultato differisce da veicolo a veicolo.  In definitiva, il più grande vantaggio dell’uso del controllo di crociera è la sua capacità di diminuire la sensazione di fatica del guidatore durante la guida a lunga distanza, mantenendo l’efficienza del carburante eliminando accelerazioni e decelerazioni non necessarie.

Acc significa auto

Guidare lunghi tratti di autostrada durante i viaggi su strada può essere estenuante per il conducente. Fortunatamente, la maggior parte dei veicoli moderni sono dotati di cruise control. Il cruise control è utile per alleviare un po’ della stanchezza legata alla guida a lunga distanza e per mantenere una velocità costante che potrebbe essere molto utile per i guidatori con i piedi di piombo. Imparate a conoscere il controllo della velocità di crociera e le migliori pratiche per utilizzare questa comoda funzione prima del vostro prossimo viaggio su strada a lunga distanza.

  Come funziona un generatore di corrente

Immaginate di guidare attraverso l’intero paese, da costa a costa. Ora, immaginate di farlo senza il cruise control. Sembra piuttosto faticoso, vero? Quando si viaggia su una strada aperta, il controllo della velocità di crociera aiuta ad alleviare l’affaticamento del piede che a volte si prova tra i conducenti. Il sistema di controllo di crociera blocca il pedale del gas in una certa posizione per mantenere la velocità attuale del conducente.    Nei veicoli più vecchi il sistema variava notevolmente rispetto ai veicoli moderni di oggi; una capsula elettrica a vuoto era montata sotto il cofano collegata al cavo dell’acceleratore. Quando abilitato, il vacuum pod manterrebbe l’acceleratore nella stessa posizione della velocità impostata quando il cruise control è stato stabilito. I veicoli più recenti, però, non sono più dotati di cavi dell’acceleratore. Invece, contengono un sistema wireless che comunica con il computer interno. Il computer dell’auto identifica la velocità del veicolo e il modulo del cruise control mantiene la velocità esistente.

Equazioni differenziali del controllo di crociera

Il controllo della velocità di crociera è una caratteristica conveniente che è standard nella maggior parte delle auto di oggi. A molti automobilisti piace la caratteristica perché permette loro di rimanere a una velocità mentre viaggiano per lunghe distanze. La caratteristica, che è un dispositivo elettronico che blocca l’acceleratore in posizione, è ideale per l’uso sull’interstatale o altre lunghe strade che hanno pochi semafori o incroci. E mentre la funzione non è affatto difficile da usare, ci sono alcune cose che tutti i conducenti dovrebbero sapere prima di iniziare a usare il cruise control.

  Come risolvere una funzione

Anche se la funzione ha i suoi vantaggi ed è disponibile in più auto oggi che mai, il controllo di crociera non è pensato per essere utilizzato ogni volta che si è al volante. Usarlo nel momento sbagliato potrebbe mettere voi o altre persone sulla strada in pericolo. Ecco perché qui a Diamond Glass abbiamo messo insieme questi suggerimenti utili in modo che si sarà sempre crociera sicuro.

L’uso di una funzione che manterrà la vostra auto a una certa velocità finché non sarà disattivata non è qualcosa di buono da usare se si prevede di guidare su strade scivolose o ghiacciate. Anche se si pensa che le condizioni della strada sono bene nella zona che si sta viaggiando, se il tempo inclemente è in previsione, può essere meglio evitare di usare il cruise control.

Sistema di controllo di crociera adattivo

LA MOLTO PRIMA auto ad avere un sistema di controllo della velocità fu un’auto Wilson-Pilcher nei primi anni del 1900, vedi la foto qui sotto di quello che si crede essere l’ultimo esempio sopravvissuto di un’auto Wilson-Pilcher. Il regolatore di velocità, che era una forma molto precoce di controllo di crociera, si trovava al centro dell’albero a camme, erano disponibili sia motori a quattro che a sei cilindri, e tramite una leva sul piantone dello sterzo il conducente poteva impostare la velocità da mantenere.

  Tim flexy come funziona

Secondo il The Macquarie Dictionary of Motoring, il cruise control è: “[Un] dispositivo che permette al conducente di mantenere una velocità fissa. Il veicolo manterrà la velocità scelta indipendentemente dalle ondulazioni della strada, a meno che non si tocchi il pedale del freno o l’acceleratore. È usato principalmente per ridurre la fatica e rispettare le norme di velocità nei lunghi viaggi. Il risparmio di carburante è dichiarato. Chiamato anche ASCD (Automatic Speed Control Device)”.

Si dice che la necessità è la madre di tutte le invenzioni e così è stato per il controllo di crociera. Negli anni ’40, Ralph Teetor ha avuto l’idea del controllo di crociera dopo aver viaggiato con il suo avvocato che rallentava quando ascoltava e accelerava quando parlava. Teetor depositò il suo primo brevetto per il cruise control nel 1948.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad